“Una ragazza adolescente non ha alcun obiettivo nella vita. Dice che all’età di 18 anni morirà “

Ragazza di 15 anni, studiando al Liceo in terza media. Andrà al decimo grado, non lo sa. Ma vuole uscire di casa a 18 anni – lontano dalla mamma. E a volte dice che all’età di 18 anni morirà.

Facciamo tutto per lei: tutor, acquisti. Ma non c’è rispetto per i genitori. In particolare, odia la mamma, dice: “Sarei morto più velocemente”. Cosa fare?

Natalia, sfortunatamente, non hai indicato chi sei una ragazza. All’inizio era

Il bagno è buono per le preludi, ma non per il sesso penetrante, perché l’acqua fonde il tuo lubrificante naturale. Non importa quanto suoni assurdamente, ma in acqua accade terribilmente 11 modi per aiutarti a migliorare la tua vita Lo sentirai rapidamente dopo la penetrazione. Diverse frizioni – e l’attrito diventa spiacevole e persino doloroso.

l’impressione che tu sia una persona esterna, ad esempio un insegnante. Ma scrivi che stai facendo tutto per lei, significa che sei qualcuno vicino.

Ovviamente, sei preoccupato per il bambino, prova a fare tutto per lei, vuoi la ragazza la vita migliore e per qualche motivo continua a odiare tutti.

Periodo pertetico – uno dei più difficili. Gli adolescenti non sono più bambini piccoli, ma anche non adulti. Si considerano bene, in conflitto con gli adulti, reagiscono acutamente a tutti i commenti, provano vari tipi di comportamento, commettono molti errori che sono consapevoli solo nell’età adulta.

Hanno davvero bisogno di amore, accettazione e comprensione, sebbene possano respingere gli adulti. Il bambino può dire che odia i genitori, ma allo stesso tempo ha gravemente bisogno di amore.

Prima di tutto, ti consiglio di rivolgermi a me stesso, per rendersi conto se questo bambino ama, se era desiderabile, è un ostacolo?

Gli adulti sono pronti ad accettare il bambino, ad amarlo come è, senza alcuna condizione, per rispettare i suoi sentimenti, interessi, esperienze e sofferenza? In che modo i genitori si relazionano con gli hobby di un adolescente, ascoltano con interesse una storia o critica?

Forse le risposte a queste domande aiuteranno già a capire perché il bambino si ribella e pronuncia parole offensive e malvagie. Spesso, le relazioni tra bambini e genitori possono essere stabilite cambiando lo stile di comunicazione e solo gli adulti possono farlo solo.

Il bambino non corrisponde sempre alle aspettative degli altri. È quello che è – con il suo carattere, interessi, credenze, esperienze. Vuole essere amato, rispettato questo, non deprezzato, in modo che lo sarebbe considerato.

C’è una bellissima autore Julia Borisovna Hippenreiter, che spiega accessibile sulle pagine dei suoi libri, come comunicare correttamente con i bambini. È facile imparare questo. Grazie a questa conoscenza, riuscirai a stabilire una relazione di fiducia e amichevole con il bambino.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to Top